||Home»Eventi»Manifestazioni
 
Michael Ende in Italia

Una mostra della Casa di Goethe in cooperazione con AVA International

 Curatori: Roman Hocke e Uwe Neumahr

Una parte della mostra racconterà il rapporto dello scrittore con Angelo Branduardi, che sarà presente ad  un evento organizzato per il 12 novembre, giorno del 80° compleanno dello scrittore.

In occasione del 80º compleanno di Michael Ende, celebre scrittore tedesco di libri per ragazzi, e del 30º anniversario della Storia Infinita, la Casa di Goethe presenta dal 8 ottobre 2009 fino al 24 gennaio 2010 una mostra dedicata a  Michael Ende in Italia.

La critica tedesca sessantottina aveva rimproverato al popolarissimo autore de Le avventure di Jim Bottone lo scarso impegno sociale e lo aveva definito: “letterato in fuga” nel regno della fantasia. Nel 1970 un Michael Ende disgustato lascia la Germania. Vive per quindici anni con la moglie Ingeborg Hoffmann a Genzano, a circa trenta chilometri da Roma.  La ricchezza artistica e la tolleranza che regnano in Italia lo affascinano e ispirano il suo lavoro. Qui nascono molti dei suoi capolavori, tra cui i due successi mondiali Momo (1973) e La storia infinita (1979) che lo rendono un autore di culto. In questa mostra sono raccontati per la prima volta i decisivi anni italiani di Ende, che hanno  influenzato la sua concezione del fantastico e reso possibile una riconciliazione con la sua patria. Dopo la morte della moglie, avvenuta nel 1985, Ende ritorna in Germania.

I testi, le foto e i documenti originali della mostra raccontano la vita di Ende, la storia di un artista che ritrova se stesso. I manoscritti provenienti dal Deutsches Literaturarchiv Marbach (Momo e La storia infinita) nonché oggetti personali dell’autore sono i gioielli di questa mostra.. Una parte importante è dedicata al tema “Michael Ende e la musica”. È poco noto che l’opera di ispirazione italiana Der Goggolori, composta da Wilfried Hiller quando era borsista a Villa Massimo, e per la quale Ende aveva scritto il libretto, è diventata una delle opere tedesche più celebri del dopoguerra. Altri temi sono la fortuna di Ende in Italia, la tradizione del fantastico a Roma, il rapporto con artisti italiani e tedeschi-romani, l’amicizia con Angelo Branduardi e l’influenza artistica esercitata su di lui dal padre, il pittore surrealista Edgar Ende.

 

Inaugurazione: giovedì 8 ottobre, 19.30

Sarà pubblicato un catalogo bilingue con numerose illustrazioni.

In cooperazione con  AVA international GmbH Autoren- und Verlagsagentur

 

Casa di Goethe

Via del Corso 18 (Piazza del Popolo)

00186 Roma

Tel: 06 32 650 412

Fax: 06 32 650 449

info@casadigoethe.it

www.casadigoethe.it Chiuso il lunedì

Ingresso € 4,00, ridotto € 3,00

 

Antonella Grioni

 

L'intervento di Angelo Branduardi

La locandina
Momo: il film
Momo: la colonna sonora